15 martedì

15 martedì (2)

19.15 - 21.30
Loro 2

Loro 2

REGIA Paolo Sorrentino NAZIONE: Italia GENERE: Biografico, Drammatico DURATA: 100 Min

CAST: Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Euridice Axen, Fabrizio Bentivoglio, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Anna Bonaiuto, Giovanni Esposito, Ugo Pagliai, Ricky Memphis, Duccio Camerini, Yann Gael, Alice Pagani, Caroline Tillette, Iaia Forte, Michela Cescon, Roberto Herlitzka

 

TRAMA: LORO 2 è la seconda parte del nuovo film di Paolo Sorrentino con protagonista Toni Servillo nei panni di Silvio Berlusconi.

In questa seconda parte la crisi tra Silvio e Veronica (Elena Sofia Ricci) si fa ancora più profonda, e Berlusconi, rispolverando le sue vecchie ma immutate doti di straordinario venditore, le utilizza per manovre politiche che condurranno alla caduta del governo della sinistra e al suo ritorno sulla poltrona di Presidente del Consiglio. Ma la sua passione per le giovani donne, e per le "cene eleganti" lo condurranno inevitabilmente verso il baratro, rompendo l'incantesimo dell'innamoramento col quale aveva conquistato la moglie e gli italiani.
E la caduta di Silvio va di pari passo con quella di un paese ridotto in macerie.

La prima parte del film, LORO 1, al cinema dal 24 aprile 2018.

 

Fonte: coming soon

 

19.15 - 21.30
Cosa dirà la gente

Cosa dirà la gente

REGIA Iram Haq NAZIONE: Norvegia, Germania, Svezia GENERE: Drammatico DURATA: 106 Min

CAST: Maria Mozhdah, Adil Hussain, Ekavali Khanna, Rohit Saraf, Ali Arfan, Sheeba Chaddha, Lalit Parimoo, Nokokure Dahl, Isak Lie Harr

 

TRAMA: Cosa dirà la gente, il film diretto da Iram Haq, vede protagonista Nisha (Maria Mozhdah), un'adolescente di origine pachistana che vive a Oslo.
Divisa tra la famiglia, dove obbedisce diligentemente alle tradizioni dettate dal padre, e gli amici, insieme ai quali si gode una normale quotidianità come qualsiasi altro adolescente norvegese, Nisha ha, di fatto, una doppia vita. Due lati di una stessa personalità divisi in scompartimenti stagni: obblighi e doveri da una parte, libertà e indipendenza dall'altra.
Un giorno, avviene proprio ciò che non sarebbe mai dovuto accadere: l'incontro-scontro tra i suoi due mondi, che lei si è sempre premurata di bilanciare. Il padre Mirza (Adil Hussain) sorprende Nisha in intimità con il suo ragazzo, per di più norvegese. La sua collera è in gran parte dovuta al giudizio della comunità in cui vive, che sapendo dell'accaduto lo isolerebbe e giudicherebbe duramente. Deciso a proteggere l'onore della figlia e di tutta la famiglia, combattendo contro la contaminazione della società occidentale, Mirza, il fratello e la madre Najma (Ekavali Khanna) segregano Nisha in casa per poi rapirla e portarla in Pakistan, a casa di alcuni parenti. Dunque non solo uno scontro familiare, ma anche generazionale, tra una figlia che vuole decidere in piena libertà della propria vita, di ciò che vuole fare e diventare e un padre incapace di capire esigenze così distanti dal proprio modo di pensare.
Costretta a vivere in un Paese sconosciuto, di cui conosce le usanze solo per gli insegnamenti e i racconti del padre, Nisha incontrerà molte difficoltà nell'adattarsi alla cultura della sua stessa famiglia. Una cultura più rigida e restrittiva, completamente diversa da quella norvegese. Per la prima volta entra così in contatto diretto con le proprie radici, riuscendo a capire il vero significato di valori come famiglia, comunità e tradizione.

 

Fonte: coming soon

 

Subscribe to this RSS feed