Il Cinema Ritrovato

Il Cinema Ritrovato (8)

Il Gruffalò + Il Gruffalò e la sua piccolina--da dicembre

Il Gruffalò + Il Gruffalò e la sua piccolina--da dicembre

IL GRUFFALÒ
(The Gruffalo, GB/2009)
Regia: Jakob Schuh e Max Lang. Soggetto: dall’omonimo libro di Julia Donaldson e Axel Scheffler (1999). Adattamento: Julia Donaldson, Jakob Schuh, Max Lang. Musiche: René Aubry. Montaggio: Robin Sale. Produzione: Michael Rose, Martin Pope per Orange Eyes. Durata: 27’

IL GRUFFALÒ E LA SUA PICCOLINA
(The Gruffalo’s Child, GB/2011)
Regia: Johannes Weiland e Uwe Heidschötter. Soggetto: dall’omonimo libro di Julia Donaldson e Axel Scheffler (2004). Adattamento: Julia Donaldson, Johanna Stuttmann. Musiche: René Aubry. Montaggio: Robin Sale. Produzione: Michael Rose, Martin Pope per Orange Eyes. Durata: 30’


Creatura ibrida, metà orso e metà bufalo, il Gruffalò è il protagonista di un celeberrimo libro per bambini uscito alla fine degli anni Novanta. La storia dell’incontro di questo strano essere mostruoso con uno scaltro topolino e gli altri animali di una frondosa e coloratissima foresta è rapidamente diventato un classico della letteratura per l’infanzia con milioni di copie vendute in tutto il mondo e traduzioni in oltre cinquanta lingue. Il Gruffalò e il suo seguito, Gruffalò e la sua piccolina, sono diventati grazie al talento dello Studio Soi due divertenti e pluripremiati film d’animazione (il primo è stato candidato all’Oscar) che uniscono la tradizionale tecnica d’animazione a passo uno con la computer grafica.

 

La febbre del sabato sera (Director's cut)--dal 4 dicembre

La febbre del sabato sera (Director's cut)--dal 4 dicembre

(Saturday Night Fever, USA/1977)


Regia: John Badham. Soggetto: dall'articolo Tribal Rites of the New Saturday Night di Nik Cohn. Sceneggiatura: Norman Wexler. Fotografia: Ralf D. Bode. Montaggio: David Rawlins. Scenografia: Charles Bailey. Costumi: Patrizia von Brandenstein. Coreografie: Lester Wilson. Musica: Robin Gibb, David Shire. Interpreti e personaggi: John Travolta (Tony Manero), Karen Lynn Gorney (Stephanie Mangano), Barry Miller (Bobby C.), Joseph Cali (Joey), Paul Pape (Double J), Donna Pescow (Annette), Bruce Ornstein (Gus). Produzione: Robert Stigwood per Paramount. Durata: 122


Restaurato in 4K nel 2016 da Paramount e dal regista John Badham presso i laboratori Technicolor e Deluxe a partire dal negativo originale 35mm e dalle tre matrici 35mm'

Sullo sfondo di una New York livida e marginale, il ballo, per l'italoamericano Tony Manero, è strumento di riscatto sociale e morale. Le movenze irresistibili di John Travolta tra i colori pop della pista da ballo e la colonna sonora composta dai Bee Gees, quintessenza seventies della disco music, ne hanno fatto uno dei film musicali di maggiore successo di sempre, un vero e proprio culto che ha impresso un segno indelebile nella storia del cinema e del costume. Eppure, dietro lo sfavillio delle luci stroboscopiche, resta l'amarezza di un ritratto giovanile crudo e disperato.

Fonte

La corazzata Potëmkin--dal 6 novembre

La corazzata Potëmkin--dal 6 novembre

(Bronenosec Potëmkin, URSS/1925)

Regia: Sergej Ejzenštejn. Sceneggiatura: Nina AgadžanovaŠutko, Sergej Ejzenštejn. Fotografia: Eduard Tissé. Scenografia: Vasilij Rachal’s. Musica: Edmund Meisel. Interpreti: Aleksandr Antonov (marinaio Vakulincuk), Vladimir Barskij (comandante Golikov), Grigorij Aleksandrov (ufficiale Giljarovskij), Aleksandr Levšin, Andrej Fajt, Marusov (ufficiali), Zavitok (medico di bordo Smirnov), Michail Gomorov (marinaio nel comizio), Ivan Bobrov (marinaio recluta). Produzione: Goskino. 35mm. Durata: 68’

Restaurato in 35mm nel 2005 da Deutsche Kinemathek con il sostegno di Bundesarchiv-Filmarchiv, BFI – National Archive e Russian State Archive of Literature and Arts (RGALI). Per la versione restaurata la musica originale composta da Edmund Meisel per la prima tedesca del 1926 è stata restaurata da Helmut Imig con l’aiuto di Lothar Prox.

Nato su commissione per celebrare la rivoluzione del 1905, il film solleva immediati entusiasmi internazionali. "La Potëmkin non è di quelle navi che si possano affondare con dei siluri. Ha levato l'ancora per sempre. Naviga. La sua scia contiene tutto" (Robert Desnos, 1927). Tenendo ferma la potenza delle idee e della loro forma cinematografica, possiamo osare: il Potëmkin è anche un film di straordinario intrattenimento.

 

 

Il Cinema Ritrovato--La rassegna

Il Cinema Ritrovato--La rassegna

Dal 04 settembre 2017 il Greenwich ha il piacere di ospitare per la Quarta stagione consecutiva la rassegna Il Cinema Ritrovato. "Classici del cinema che ritrovano il grande schermo, che ritrovano l’incontro vivo con il pubblico di una sala cinematografica. Capolavori di ogni tempo (e senza tempo) che tornano ad essere prime visioni." Promossa dalla Cineteca di Bologna assieme al Circuito Cinema, la rassegna partirà a Cagliari il 04 Settembre.

 

 

 

Per maggiori dettagli vai al sito ufficiale

 

 

Subscribe to this RSS feed