Prossimamente

Prossimamente (3)

da giovedì 24 gennaio 2019
Giorno della Memoria 2019: L'uomo dal cuore di ferro

Giorno della Memoria 2019: L'uomo dal cuore di ferro

Info e Proiezioni scolastiche

È possibile organizzare proiezioni contattando i numeri

070666859
3455755855

o scrivendo a:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

REGIA: Cédric Jimenez

GENERE: Drammatico, Storico

ATTORI: Rosamund Pike, Mia Wasikowska, Jack O'Connell (II), Jack Reynor, Jason Clarke

PAESE: Ungheria, Spagna, Argentina, Francia, Germania

DURATA: 122 Min

TRAMA:

Un film di guerra che narra la fulminea ascesa e caduta di Reinhard Heydrich nella Germania nazista. Dal pluripremiato romanzo HHhH, l’incredibile storia vera del più crudele gerarca nazista del Terzo Reich: L’uomo dal cuore di ferro, il macellaio di Praga, la bestia bionda. Un intenso thriller dai ritmi serrati, che ci ricorda come il coraggio di pochi eroi possa cambiare per sempre l’esito di una guerra e la storia dell’umanità. Heydrich, infatti, è stato assassinato da due paracadutisti della resistenza nel 1942. I due, uno ceco e l’altro slovacco, sono stati personalmente scelti da Winston Churchill e dal presidente della Cecoslovacchia Edvard Beneš.

 

 

 

21.30 - O.V. sub ita - lunedì 28 gennaio 2019
L'appartamento - O.V. sub ita

L'appartamento - O.V. sub ita

(The Apartment, USA/1960) di Billy Wilder

Sceneggiatura: Billy Wilder, I.A.L. Diamond. Fotografia: Joseph LaShelle. Montaggio: Daniel Mandell. Scenografia: Alexandre Trauner. Musica: Adolph Deutsch. Interpreti: Jack Lemmon (C.C. Baxter), Shirley MacLaine (Fran Kubelik), Fred MacMurray (Jeff Sheldrake), Ray Walston (Joe Dobisch), Jack Kruschen (dottor Dreyfuss), David Lewis (Al Kirkeby), Hope Holiday (Margie MacDougall), Joan Shawlee (Sylvia), Naomi Stevens (Mildred Dreyfuss), John Seven (Karl Matuschka). Produzione: Billy Wilder per The Mirisch Company. Durata: 125'

Copia proveniente da Park Circus per concessione di MGM. Restaurato in 4K nel 2018 a partire dal negativo immagine originale 35mm e da un controtipo negativo


Mescolare commedia e dramma è notoriamente difficile, ma L’appartamento lo fa sembrare facile. Come un Martini perfettamente dosato, il film ha quel tanto di emozione che basta a compensare il suo paralizzante caustico cinismo. Il risultato è uno dei film più amati e appaganti di Billy Wilder. Tra satira spietata e fascino esuberante, L’appartamento alterna momenti dolorosi come un pugno allo stomaco e scene esilaranti. Ispirandosi a un’idea scribacchiata dopo aver visto Breve incontro (1945), Wilder prende la storia pruriginosa di un impiegato che per far carriera presta il suo appartamento ai superiori in vena di scappatelle e la trasforma in una sorprendente e sentita difesa della dignità umana. Jack Lemmon, mai così divertente e così commovente, è un uomo che fa del suo meglio per conformarsi a una cultura volgare, superficiale e spudoratamente sessista. Shirley MacLaine infonde un brio corroborante in colei che è una vittima di tale cultura, una donna che sembra prendere le distanze da se stessa esprimendo commenti taglienti sul proprio pathos. Sono circondati da un cast di personaggi secondari disegnati con il tratto elastico ed esuberante delle caricature di Al Hirschfeld, cui Wilder e I.A.L. Diamond mettono in bocca battute gioiosamente chiassose e intelligenti. Le scenografie di Alexandre Trauner, valorizzate dall’incisiva fotografia in bianco e nero di Joseph LaShelle in formato widescreen, ricreano con ricchezza e verosimiglianza la New York degli anni Cinquanta. Wilder si portò a casa tre Oscar (sceneggiatura, regia e miglior film) e lasciò agli spettatori la vigilia di Natale più allegramente deprimente, la partita di carte più struggente e forse la più esilarante preparazione di un piatto di spaghetti. (Imogen Sara Smith)

 

 

 

 

Fonte: ilcinemaritrovato.it

 

19.15 - O.V. sub ita - lunedì 21 gennaio 2019
Gli uccelli - O.V. sub ITA

Gli uccelli - O.V. sub ITA

(The Birds, USA/1960) di Alfred Hitchcock

 

Sceneggiatura: Evan Hunter, dal romanzo di Daphne du Maurier. Fotografia: Robert Burks. Montaggio: George Tomasini. Musiche: Remi Gassman, Oskar Sala, Bernard Herrmann. Scenografia: Robert Boyle. Interpreti e personaggi: Tippi Hedren (Melanie Daniels), Rod Taylor (Mitch Brenner), Jessica Tandy (Lydia Brenner), Suzanne Pleshette (Annie Hayworth),Veronica Cartwright (Cathy Brenner), Ethel Griffies (Mrs Bundy), Charles McGraw (Sebastian Sholes). Produzione: Alfred Hitchcock per Universal Pictures. Durata: 119

 

Se si hanno occhi per vedere, orecchie per ascoltare e un cuore per sentire, Gli uccelli è un film magnifico. Di una bellezza ammaliante che, secondo il procedimento caro a Hitchcock da La finestra sul cortile e messo a punto con Vertigo, ci trascina lentamente, dolcemente, ma irresistibilmente, dalla dimensione del quotidiano verso i territori lontani del fantastico. È un film musicale. Inizia con un andante piacevole, grazioso, seducente, che con una minima modulazione, diventa poco a poco grave, strano, angosciante. Poi improvvisamente esplode un allegro vivace, vorace, rapace, che a sua volta si appesantisce, assumendo risonanze terrificanti. Infine, si conclude con una corona tra le più minacciose che si possano immaginare. [...] Questo film – il più compiuto, il più meditato, il più profondo di Hitchcock, insieme a Psycho – è l’austera riflessione di un uomo che si interroga sui rapporti tra l’umanità e il mondo. Rapporti considerati da tutte le possibili angolazioni, tanto quella metafisica, occulta, filosofica, scientifica, psicanalitica (in questo film la psicanalisi è fondamentale) quanto semplicemente quella naturale. Riflessione pessimista, apocalittica. È la più grave accusa contro la nostra società materialista, alla quale non accorda che poche speranze prima della catastrofe.
(Jean Douchet)

 

 

 

Fonte: ilcinemaritrovato.it

 

Subscribe to this RSS feed
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok